Il montaggio di un ciclocomputer è diciamo un’ operazione che può essere molto semplice ma sicuramente occorre comunque prendere una serie di precauzioni iniziali, e occorre anche considerare tutti i fattori per avere il risultato migliore. Infatti di base è consigliato comunque visionare tutte le avvertenze per la garanzia e la sicurezza dell’apparecchio, e anche le avvertenze per manutenzione e montaggio del ciclocomputer. Infatti per quanto siano molto simili, alcuni modelli possono avere delle funzioni particolari quindi è sempre bene seguire le indicazioni della casa madre, questo ci consentirà di evitare delle grane ed evitare anche un utilizzo improprio del dispositivo. Inoltre è bene comunque prestare particolare attenzione al giusto inserimento delle batterie e anche alla manipolazione dei componenti del ciclocomputer, pena l’invalidamento della garanzia a corredo del dispositivo. Un consiglio spassionato in questo caso, è quello di prendersi il giusto tempo per tutte le varie operazioni e procedere anche con calma per evitare errori che possono poi ripercuotersi sulla precisione del ciclocomputer.

Il primo passo che si deve fare è l’installazione dei vari sensori. Per farlo dobbiamo montare il porta ricevitore del ciclocomputer sul manubrio della bicicletta e quindi andar a far scendere il filo in linea con la forcella. Occorre cercare di trovare una soluzione comoda e che non permetta al filo di penzolare. La cosa migliore quindi sarà quella di seguire la corsa della guaina del freno anteriore, spesso è consigliato legarlo intorno ad esso. Occorrerà far scendere il filo sino allo stelo della forcella che tipicamente nella misura della metà della sua lunghezza. Successivamente dovremo posizionare il secondo sensore sul raggio della bicicletta cercando anche di far combaciare l’altezza dei due congegni per avere una trasmissione ottimale. Le distanze e le modalità dei due diversi sensori possono ovviamente variare a seconda della marca e del modello, perciò consultate le caratteristiche tecniche per affinare il lavoro.

Una volta installati i sensori ci manca solo il posizionamento corretto del ricevitore, andremo perciò a posizionare il ciclocomputer nel suo alloggiamento che fisseremo sul manubrio dove preferiamo stando ben attenti ai fili.

Se volete avere maggiori informazioni per l’utilizzo di questi dispositivi, o anche per l’acquisto di un modello di ciclocomputer, vi consiglio di consultare il sito www.gpsdaciclismo.it.